Serrande abbassate per pizzeria Stella Marina: coca e fumo insieme al cibo

Il questore di Imperia Cesare Capocasa ha disposto la chiusura della pizzeria Stella Marina, a Ventimiglia, insieme al divieto di somministrare prodotti alimentari nei confronti del titolare, per la durata di sette giorni. Il duro provvedimento arriva dopo l’arresto del cuoco, avvenuto lo scorso 29 agosto, per possesso di ingenti quantità di droga – cocaina ed hashish – pronte per lo spaccio, probabilmente negli stessi locali della pizzeria. Il pugno duro del questore arriva per alimentare l’attività dissuasiva e preventiva che la polizia svolge per contrastare la prolificazione delle attività legate allo spaccio di stupefacenti.

Ma non è tutto, nel mirino degli agenti altri due dipendenti della pizzeria. Infatti, durante l’operazione che ha portato all’arresto del cuoco, convalidato nei giorni scorsi dal tribunale di imperia, un dipendente sottopèosto a perquisizione veniva trovato in possesso di sette involucri di cellophane contenenti “fumo”. Oltretutto, una terza dipendente, avrebbe consegnato spontaneamente agli agenti della marijuana per uso personale, venendo di fatto segnalata come assuntrice di sostanze stupefacenti alla Prefettura.

Leggi anche:  Aiga-Rivieracqua la ricetta di Scullino per uscire dal fallimento