Un tunisino di 28 anni, W.K., trovato in possesso di tre chilogrammi di hascisc è stato arrestato dagli agenti della polizia di frontiera, in servizio alla stazione ferroviaria di Ventimiglia.

Giunto a bordo di un treno proveniente da Cannes ha mostrato un passaporto non suo, con una foto però somigliante.

A quel punto è stato sottoposto a perquisizione e, tra gli indumenti del suo zaino, gli agenti hanno trovato tre involucri, ciascuno contenente dieci tavolette di hascisc, per complessivi 3,2 chilogrammi.

A quel punto, al tunisino non è rimasto altro che collaborare, fornendo non solo le proprie generalità, quelle vere, ma dando indicazioni sulla provenienza dello stupefacente: stazione di Nizza e sulla destinazione, Liguria e Lombardia. A quel punto è stato arrestato.