Pistola

Un uomo di 45 anni, C.L., con diversi precedenti penali, accusato di aver sparato diversi colpi di pistola per festeggiare il Capodanno, è stato arrestato dalla polizia, che in casa gli ha trovato una pistola semiautomatica Browning (calibro 7.65) oltre a 12 grammi circa di cocaina; uno di marijuana; 260 euro in banconote di vario taglio e un astuccio con tre bilancini elettronici di precisione.

L’indagine

della Squadra Mobile di Imperia, con il locale commissariato, è partita dalle numerose segnalazioni degli abitanti di Verezzo, nell’immediato entroterra, che la notte del 31 dicembre avevano denunciato l’esplosione di diversi colpi di arma da fuoco. I poliziotti hanno così avviato uno screening dei personaggi di maggiore rilievo investigativo, tra i quali poteva esserci anche l’autore della sparatoria. In breve tempo arrivano al quarantacinquenne, che proprio a dicembre, dopo aver appena terminato di scontare una pena ai domiciliari, era stato denunciato per la detenzione di due coltelli.

La perquisizione

Scatta la perquisizione e all’interno di un controsoffitto in cartongesso, i cui pannelli, in alcune parti, non erano perfettamente aderenti, era occultato un borsello nel quale, fasciata con uno strofinaccio da cucina e della carta, c’era la pistola, corredata da otto proiettili che deteneva illegalmente e sulla quale sono in corso indagini, anche di tipo balistico, per verificare che non sia stata utilizzata in episodi criminosi. Oggi, il giudice del tribunale di Imperia ha convalidato il suo arresto, disponendo la misura dei domiciliari, in attesa del processo.

Leggi anche:  Ferrovie, sciopero degli addetti alle pulizie nelle stazioni di Sanremo e Ventimiglia

Leggi QUI le altre notizie