Elemosine

Due liguri, di 41 e 45 anni, con precedenti per reati contro il patrimonio, che il 18 novembre scorso hanno rubato le elemosine dal santuario della Madonna della Costa di Sanremo, sono stati denunciati dai carabinieri. E’ stato il rettore del luogo di culto, terminata la messa pomeridiana, ad accorgersi che era stata sottratta la cassetta delle offerte, quest’ultima collocata all’ingresso della chiesa. Ha così avvisato i carabinieri e gli investigatori hanno acquisito e visionato le telecamere a circuito chiuso del santuario, individuando i due colpevoli.

Si è poi accertato

che i due avevano approfittato del momento di preghiera, con i fedeli tutti rivolti verso l’altare, per asportare la cassa metallica blindata, del valore di circa 500 euro, al cui interno erano custodite le offerte settimanali per un importo di 150 euro. La coppia di ladri dovrà rispondere di furto aggravato in concorso, mentre la cassetta è stata restituita al Rettore del Santuario, il quale l’ha ricollocata nel luogo da cui era stata sottratta.

Leggi anche:  Controllo del territorio: un arresto e 5 denunce dei carabinieri

#possiamoaiutarvi

Grazie all’intuito investigativo dei Carabinieri i quali, forti della costante presenza sul territorio e dell’esperienza accumulata conoscono i soggetti locali locali dediti – come in questo caso – ai reati contro il patrimonio, è stato possibile individuare i responsabili dell’evento, riconosciuti anche dalla visione dei filmati di videosorveglianza, sistema che rimane tra i più utili ed efficaci sia nella prevenzione, sia nel contrasto di questo tipo di reati.

Leggi QUI el altre notizie