Rivieracqua

I sindaci dei quattro Comuni imperiesi gestori del depuratore consortile, prima che la gestione fosse trasferita a Rivieracqua (il gestore unico del ciclo integrato delle acque in provincia di Imperia), sono stati indagati dalla Procura di Imperia, con l’accusa di omissione di atti d’ufficio, per non aver risposto alle lettere di sollecito del nuovo gestore, che chiedeva la compartecipazione alle spese straordinarie di gestione dell’impianto che ricadevano anche sul consorzio. Si tratta di Giuseppe Ricca sindaco di Civezza; Antonello Gandolfo (Costarainera); Filippo Guasco (Cipressa) e Paolo Tornatore (San Lorenzo al mare). Tutto ha avuto inizio, all’esito di alcune analisi sulle acque, che mostravano valori di agenti inquinanti superiori alla norma.

Giuseppe Ricca

“Bisogna, innanzitutto, capire se questi lavori sono diventati straordinari, a causa di una cattiva manutenzione ordinaria – spiega Ricca – perché non voglio che le risorse del Comune, che possono essere destinate ad altri servizi, vengano impiegate per riparare danni provocati da altri. Per questo motivo abbiamo incaricato un tecnico di preparare una relazione”.

Paolo Tornatore

Della stessa opinione è anche Tornatore: “Abbiamo sempre cercato di agire per il meglio. Presenteremo la relazione dettagliata di un ingegnere, per capire se quelle spese erano davvero straordinarie o se derivavano da una cattiva manutenzione. Da parte mia, ho emesso un’ordinanza con la quale ci siamo impegnati a controllare le stazioni sollevamento. Sono sereno e tranquillo e ritengo che indagare un sindaco per non aver risposto a una lettera è allucinante”.

Antonello Gandolfo

Per Gandolfo: “E’ sicuramente qualcosa di risolvibile. Noi come anche gli altri Comuni abbiamo sempre dato massima disponibilità a intervenire. Andremo tranquillamente a chiarire la nostra posizione”.

Filippo Guasco

Per Guasco: “E’ da due anni e mezzo che non gestiamo il depuratore, se poi vogliono scaricare le colpe sui sindaci, vediamo cosa uscirà fuori”.

I sindaci, comunque, sono pronti a dimostrare di aver risposto al gestore e per quanto riguarda l’eventuale compartecipazione nella spesa per i danni straordinari attendono l’esito della perizia.

Leggi anche:  Quadro strappato a Palazzo Bellevue

Leggi QUI le altre notizie

Nella foto: Paolo Tornatore Filippo Guasco Giuseppe Ricca Antonello Gandolfo.