Sono quattro i giovani imperiesi, due ragazze e due ragazzi, tra i 18 ed i 21 anni, arrestati dalla Polizia di Stato per rapina aggravata continuata in concorso, stando a quanto riporta il quotidiano La Stampa, per dei fatti avvenuti a Genova. Tutti i giovani in manette residenti in provincia di Imperia, 3 italiani e un ragazzo originario del Bangladesh.

Rapine a Genova, in manette 4 giovani imperiesi

Il tutto è partito dalla denuncia di un giovane, aggredito, malmenato e derubato da due giovani in via Fiume nel capoluogo della Liguria. Sul posto gli agenti hanno rinvenuto un cacciavite utilizzato per minacciare la vittima. Nel giro di pochi minuti la Polizia ha raccolto altre denunce di aggressioni da parte di due ragazzi corrispondenti alla descrizione, accompagnati da due ragazze che avrebbero avuto ruolo attivo nell’esecuzione dei reati. Il quartetto si è spostato verso Brignole ed infine Sant’Agata, per essere intercettato dagli operatori di polizia tra via Canevari e Corso Montegrappa.

Gli agenti hanno sequestrato la refurtiva, tra cui due smartphones rubati, una banconota da 50 euro che una delle ragazze aveva nascosto nella “cover” del proprio telefono e gli attrezzi del mestiere: tre cacciaviti, un coltello a serramanico ed uno multiuso, una pinza, una chiave inglese ed una pietra. I quattro giovani, tutti residenti in provincia di Imperia sono stati tradotti nei carceri di Marassi e Pontedecimo a disposizione dell’autorità giudiziaria