I Carabinieri della Stazione di Ventimiglia Alta, supportati dai militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia, hanno predisposto nella giornata di ieri un servizio ad “alto impatto” finalizzato al contrasto del traffico degli stupefacenti e al controllo delle aree particolarmente sensibili del territorio di competenza, tra il centro storico e il lungo Roja.

Possesso di stupefacenti e soldi falsi, tre uomini denunciati

Sono state tre le persone denunciate all’Autorità Giudiziaria a seguito del servizio, nel corso del quale sono stati impiegati militari in abiti borghesi e in uniforme.

Si tratta di un 31enne afghano, pregiudicato, controllato dai Carabinieri della Stazione nonostante avesse tentato di rifugiarsi all’interno dei fornici del ponte ferroviario di via Tenda. L’uomo è stato trovato in possesso di mezzo grammo di hashish – per il quale è stato altresì segnalato alla Prefettura di Imperia quale assuntore di stupefacenti – e al termine delle procedure di identificazione è stato denunciato per la violazione del foglio di via obbligatorio disposto per anni 3 con decorrenza dal settembre 2017.

Leggi anche:  È morto Attilio Chiodo, decano del cimento di Sanremo

È stato denunciato anche un 24enne del Gambia, anche lui in Italia senza fissa dimora, risultato inosservante dell’ordine di abbandonare il territorio nazionale notificatogli poche settimane fa.

Infine, un 37enne tunisino è stato deferito all’A.G. per spendita e introduzione nello Stato di monete falsificate in quanto sorpreso in possesso di una banconota da 20 euro che i Carabinieri hanno accertato essere falsa.