Diciotti

Gli agenti del commissariato di polizia di Ventimiglia, su ordine della Procura di Palermo, stanno cercando i migranti della Diciotti, che nei giorni scorsi sono giunti nella città di confine su un autobus dell’associazione umanitaria “Baobab”, partito da Roma Tiburtina – e anche quelli giunti alcune settimane prima – per notificare un atto giudiziario che li riconosce “parte offesa”, nell’inchiesta per sequestro di persona a carico del ministro dell’Interno, Matteo Salvini.

L’iter

Tramite questo atto, un domani, di fronte a un eventuale rinvio a giudizio, potrebbero costituirsi parte civile. Una decina gli stranieri della Diciotti rintracciati, ai quali è stato notificato l’atto. Quest’ultimi, tuttavia, pare di capire che sarebbero più interessati ad espatriare in Francia, che a intraprendere un’azione giudiziaria contro il ministro.

Leggi QUI le altre notizie