Picchia la figlia

Il tribunale di Montecarlo ha condannato una madre originaria del Kazakistan, ma abitante a Ventimiglia, accusata di aver violentemente picchiato la figlia di 8 anni. I fatti risalgono alle 17.30 circa del 23 dicembre scorso, quando in rue Caroline – nel Principato – la donna, in preda a un accesso d’ira, getta il passeggino con la bambina contro le sedie e i tavolini di un ristorante.

La polizia

che si trovava nelle vicinanze, interviene poco dopo, con la gente stupita per il comportamento della madre che tra l’altro aveva un tasso alcolico superiore a 2 g/l. Alla richiesta di spiegazioni da parte del giudice, lei risponde di aver avuto un anno piuttosto agitati e isterico. Alla fine è stata condannata a 8 giorni di carcere. Le saranno serviti da lezione?

Leggi QUI le altre notizie