Omicidio di Taggia

Il gip Paolo Luppi del tribunale di Imperia ha assegnato alla dottoressa Sara Lo Pinto, dell’Istituto di medicina Legale di Genova, l’incarico di eseguire l’autopsia sulla salma di Palma Agostino, 71 anni, la donna uccisa con sei colpi di accetta, probabilmente inferti nel sonno, lunedì 21 gennaio, nella propria abitazione situata al civico 32 di via Borghi e per il cui delitto è accusato di omicidio volontario il fratello, Enzo, di 62 anni. Quest’ultimo è ricoverato al reparto di Medicina dell’ospedale di Imperia. I legali di Enzo – gli avvocati Stefania De Maria e Giovanni Musso – hanno incaricato il dottor Andrea Gianelli, come perito di parte. L’esame autoptico si svolgerà in giornata.

Leggi QUI le altre notizie