Il comune di Taggia prepara le contromisure per fare fronte a una serie di fenomeni che negli ultimi mesi hanno subito una preoccupante impennata: schiamazzi notturni, atti vandalici ed episodi sfociati, in alcuni casi, nella violenza, all’uscita dei locali notturni della popolosa frazione balneare di Arma (Ultimo episodio lo scorso weekend).

Pertanto, come comunica l’assessore alla Sicurezza Espedito Longobardi, ex comandante della stazione dei Carabinieri di Badalucco, un nuovo dispositivo entrerà presto in funzione. «A seguito di un consulto con il sindaco Mario Conio – spiega a La Riviera – abbiamo convenuto sulla necessità di aggiungere una pattuglia notturna della Polizia Locale, a partire da venerdì 17 gennaio, da mezzanotte alle sei del mattino.

«Sicuramente – precisa Longobardi – il servizio sarà effettuato almeno ogni venerdì, ci riserviamo di disporre della pattuglia anche in altre serate a campione. Ringrazio il Corpo di Polizia Locale per la collaborazione in questa emergenza e le associazioni di categoria, i sindacati, che hanno permesso, vista la necessità, orari di lavoro che normalmente non sono previsti dal contratto degli agenti”. Quello della movida armese è un problema annoso che spesso ha suscitato tra i cittadini accese discussioni. Non tutti i giovani che frequentano i locali notturni di Arma si limitano a passare una serata in discoteca, molti di loro scivolano nell’eccesso e nel vandalismo, di cui l’arredo urbano è solo una delle vittime. È ancora fresco il bilancio della rissa – anche se non particolarmente grave – scoppiata solo alcuni giorni fa all’esterno di un noto locale notturno armese: un giovane è finito al pronto soccorso di Sanremo con ferite al volto e la sospetta frattura di un dito