Urtato dal treno

Un migrante algerino di circa 20 anni è rimasto gravemente ferito, verso le 12, mentre tentava di raggiungere la Francia clandestinamente passando dalla ferrovia, sulla linea Ventimiglia-Mentone, dove un treno regionale Sncf, diretto oltreconfine, lo ha urtato, dopo la galleria dei Balzi Rossi, a meno di un chilometro dalla frontiera. Le operazioni di soccorso – che hanno comportato l’interruzione del traffico ferroviario – sono state gestite dalla centrale operativa del 118 con i vigili del fuoco e la polizia.

I fatti

In seguito all’impatto col treno, il giovane è stato sbattuto contro un muro ed ha riportato un politrauma, ma per un miracolo è ancora vivo. Dopo essere stato stabilizzato, i soccorritori lo hanno portato (in “codice rosso”) con l’elisoccorso all’ospedale Santa Corona di Pietra Ligure. Accertamenti sono in corso per ricostruire l’accaduto.

Proprio la scorsa notte

poco lontano, un altro straniero restava intrappolato su uno strapiombo di circa cento metri, a Ponte San Luigi, all’altezza del “Passo della morte”, mentre tentava di raggiungere la Francia. Quest’ultimo è stato tratto in salvo da un altro elicottero dei vigili del fuoco. Coinvolto dai ritardi anche il treno Thello /numero 142) in partenza da Ventimiglia e diretto a Nizza. La circolazione è stata ripristinata alle 12.52.

I VIDEO

Leggi anche:  Caso Salvagno, udienza di risarcimento rinviata al 3 marzo 2020