Luca Delfino: spuntano ipotesi di altri delitti ma il killer tornerà libero a breve

Le confessioni di un compagno di cella dell’assassino di Antonella Multari

Avrebbe ucciso un detenuto mentre si trovava in carcere a Firenze. A rivelarlo un compagno di cella di Luca Delfino ma le prove di quell’omicidio che era stato considerato in realtà un suicidio non sono facili da dimostrare. Lo stesso detenuto ecuadoregno avrebbe rivelato anche di altri omicidi che Luca Delfino gli avrebbe detto di aver commesso senza però andare sullo specifico.  E così il killer di Antonella Multari, la giovane parrucchiera di Vallecrosia uccisa a Sanremo dal suo ex fidanzato trasformatosi in stalker, fra breve potrebbe tornare libero, come scrive oggi Il Secolo XIX

Per lui una condanna di 16 anni e 8 mesi che tra vari bonus per buona condotta stanno per terminare.  Il tribunale gli aveva imposto altri 5 anni per seminfermità mentale da scontare in una ospedale psichiatrico giudiziario, strutture ore scomparse e sostituite da una sorta di comunità prive di polizia.

Leggi anche:  Turista milanese beccata a rubare al supermercato