Lite a Sanremo

Un sanremese di 52 anni, che ieri in via Manzoni, nella città dei Fiori, trovatosi accerchiato da due persone, ha estratto un taser (pistola elettronica), minacciando il rivale e l’amico, a margine di una lite per gelosia, è stato denunciato dalla polizia con le accuse di minaccia aggravata e porto abusivo di oggetti atti ad offendere. Gli agenti sono intervenuti su chiamata al 112 di un cittadino, che aveva segnalato la lite.

Al loro arrivo, i poliziotti, grazie ad alcune testimonianze, ricostruiscono la dinamica della lite. Si scopre così che il cinquantaduenne, dopo aver minacciato gli avversari, sale su un’auto e si allontana assieme a una donna, poi risultata essere la moglie, sua coetanea, abitante a Sanremo.

Da alcuni testimoni, la polizia ottiene modello e targa dell’auto. Poco dopo, all’incrocio tra via Roma e corso Mombello, viene intercettato il mezzo, sul quale viaggia la coppia. L’uomo dichiara di essere, da tempo, in lite con l’uomo che ha appena minacciato. Ha anche aggiunto che dopo essere stato avvicinato dal rivale, che si trovava in compagnia di una seconda persona, temendo di subire un’aggressione ha estratto l’arma a scopo dissuasivo. Il taser è stato sequestrato.

Leggi anche:  Morto Pietro Carbone. Il cordoglio di Iacobucci e Berrino

Leggi QUI le altre notizie