Ingiusta detenzione

La Corte di Appello di Torino deciderà il prossimo 12 febbraio sulla richiesta di risarcimento, che ammonta a circa 150mila euro, presentata dall’ex manager del Porto di Imperia, Carlo Conti, arrestato con l’accusa di truffa ai danni dello Stato, ma successivamente assolto perché il fatto non sussiste. L’udienza decisiva avrebbe dovuto tenersi oggi, ma a fronte della mole di lavoro degli uffici, di comune accordo tra le parti è stato deciso di rimandare di circa un mese. Arrestato nell’aprile del 2012, Conti scontò circa tre mesi e messo di carcere e poco meno di cinque ai domiciliari.

Leggi QUI le altre notizie