Vigile del fuoco

“Forza Gigi, combatti per quel grande guerriero che sei”. E’ passato quasi un mese da quel messaggio, pieno di tristezza e preoccupazione, scritto su Facebook, da un amico e collega, il 12 gennaio scorso, poche ore dopo il malore che ha colto di sorpresa, in piscina: Gianluigi “Gigi” Lombardi, di circa cinquant’anni, vigile del fuoco in servizio a Sanremo, colto da infarto mentre stava nuotando.

Le sue condizioni subito sembravano disperate, ma alla fine il “guerriero” ce l’ha fatta. E’ riuscito a riprendersi e adesso sembra fuori pericolo di vita. Forse dovrà subire un piccolo intervento, ma almeno se la caverà.

I fatti. Nuotava regolarmente, quando si è avvicinato al bordo vasca e il personale della piscina, accortosi delle sue condizioni, ha subito allertato i soccorsi. Pare che sia stato colto da più infarti, forse da più arresti cardiaci. Sul posto sono accorsi anche i suoi colleghi, che hanno provato a rianimarlo assieme al personale del 118.

Leggi anche:  Gli negano scarcerazione anticipata e minaccia il suicidio

Leggi QUI le altre notizie