Carte bollate

Si preannuncia un guerra di carte bollate tra l’agronomo Roberto Garzoglio e il candidato sindaco di Ventimiglia Gaetano Scullino. Il primo, infatti, ha querelato il noto politico per diffamazione, alla luce di alcune affermazioni rese in un video, nel quale si contesta l’abbattimento di decine di alberi ai giardini. “Ho dato incarico ai miei legali di predisporre una controquerela” afferma il candidato sindaco. Scullino chiede se ci sia qualcuno dietro a questo tentativo di “intimorirlo” e di non farlo più parlare del degrado in cui oggi si trova la città.

“La querela, prima di essere presentata, è stata discussa con politici che sostengono Ioculano e il Pd? – si domanda -. Perché è stata presentata a dieci giorni dalle elezioni, quando vi erano ancora mesi per poterlo fare? Le procedure seguite per distruggere i nostri giardini sono state tutte rispettate, vi sono state illegalità? La contro querela servirà a chiarire queste domande e altre”. Scullino annuncia che continuerà la propria campagna a tutela del verde pubblico e che continuerà a segnalare il degrado: “Non sarò certamente fermato da una querela infondata”.

Leggi QUI le altre notizie

Leggi anche:  Arrestato 41enne di Sanremo per stalking nei confronti della madre

Da sinistra, nella foto: Roberto Garzoglio e Gaetano Scullino