Nella giornata di domenica un giovane imperiese di 20 anni e un 62enne richiedente asilo di nazionalità pakistana sono state  segnalate dalla Polizia di Stato alla  Prefettura quali assuntori di sostanze stupefacente. In seguito a un controllo sono state trovate in possesso di sostanza stupefacente, in entrambi i casi sequestrata.

Nel pomeriggio gli agenti di una Volante  hanno fermato in via G. Boine  un uomo di 62 anni originario del Pakistan e titolare di un permesso di soggiorno per richiedenti asilo. “Quest’ultimo inizialmente si dimostrava particolarmente insofferente nei confronti degli operatori  – sottolineano dalla locale Questura – mentre poco dopo spontaneamente estraeva dalla giacca e consegnava agli stessi una bustina contenente sostanza stupefacente di tipo hashish di 2,20 grammi”.

Poche ore dopo, in serata, i controlli della polizia si sono spostati in via Ormeggi, dove sono stati avvicinati dagli agenti due giovani di 20 anni, già noti per i loro precedenti. Dietro richiesta dei poliziotti uno dei due consegnava un modico quantitativo di sostanza stupefacente, che aveva nascosto nella biancheria intima. A quel punto gli agenti hanno deciso di effettuare una perquisizione presso l’abitazione del ragazzo, dove però è stato rinvenuto solo un modico quantitativo di  hashish – circa 1,30 grammi – e due grinder, strumenti utilizzati per la triturazione della marijuana.

Leggi anche:  Fermati dalla polizia a Imperia con mezz'etto di hashish e marijuana sull'auto. Coppia denunciata

Per entrambi, il pakistano e il 20enne, è stato ritenuto il quantitativo per uso personale ed è quindi solo scattata la segnalazione al Prefetto.

Foto di repertorio di un grinder e uno spinello sequestrati dalla polizia in una precedente indagine