È stato identificato e denunciato dai Carabinieri di Ceva il floricoltore ponentino che per anni ha inquinato le sponde del Tanaro

Floricoltore abbandona per anni rifiuti lungo il fiume: rischia 26mila euro di multa

Dopo lunghe indagini, condotte con riscontri scientifici ed attività tecniche, i Carabinieri Forestali di Ceva hanno stretto il cerchio intorno a un floricoltore dell’imperiese che per anni ha abbandonato gli imballaggi di plastica dei fiori che vendeva in Piemonte, durante le principali festività, lungo le sponde boschive del Tanaro e nelle piazzole di sosta della statale 28.

Denunciato all’autorità giudiziaria, l’uomo ora rischia una pena detentiva fino ad un anno di reclusione o 26mila euro di multa. A lui anche l’obbligo della pulizia e del ripristino delle aree che per anni ha inquinato. A margine dei controlli effettuati dai militari sull’uomo, sono anche emerse numerose violazioni tributarie, pertanto è stata inviata una segnalazione sia alla Guardia di Finanza che all’Agenzia delle Entrate.