Finisce in carcere il contestatore del Festival di Sanremo 2018

Giovanni Civita, sanremese di 52 anni, fece scalpore nel 2018 quando durante la prima serata del Festival di Sanremo, mentre sul palco andava in scena lo show di Fiorello, aveva fatto un’incursione per protestare contro lo sfratto e le proprie condizioni di indigenza. L’uomo che per qualche motivo era riuscito a ingannare la sicurezza e a salire sul placo aveva chiesto di parlare con il sindaco. “Sono due anni che chiedo un colloquio con il procuratore della Repubblica e con il sindaco” aveva detto, prima di essere portato via dalla sicurezza.

Civita l’altro giorno è stato arrestato per violazione di domicilio. È infatti rientrato, spaccando il lucchetto, nell’abitazione (di proprietà della Curia), dove viveva fino a qualche giorno fa, prima che diventasse esecutivo lo sfratto. Per tali motivi l’uomo, trovato dagli agenti del Commissariato nella flagranza di reato di violazione di domicilio aggravata, è stato tratto in arresto e messo a disposizione del Giudice per la convalida e la contestuale celebrazione del rito direttissimo al termine del quale è stato provvisoriamente associato alla Casa Circondariale di Sanremo in attesa del processo.