Droga, fucili e ladri comuni scovati dai Carabinieri nel primo giorno del Festival

I controlli hanno interessato tutta la provincia da Ventimiglia a Diano Marina

L’attenzione è, correttamente, rivolta verso il 69° Festival di Sanremo: ma non per questo i Carabinieri del Comando Provinciale di Imperia – il cui impegno nella città matuziana è evidente – hanno fatto venir meno i servizi di controllo del territorio e di polizia giudiziaria sull’intero territorio.

Ieri, infatti, i Carabinieri di Ventimiglia hanno arrestato un 19nne tunisino, colto mentre cedeva una dose di eroina ad un italiano, segnalato a sua volta quale assuntore di stupefacenti.

Non è sfuggita ai militari l’azione dello spacciatore, che qualche istante prima del controllo, ha ingerito alcuni involucri, rivelatisi – dopo gli accertamenti clinici del caso – tre dosi di eroina ed una di cocaina. L’arrestato è stato trasferito al carcere di Sanremo.

Ancora i Carabinieri di Ventimiglia, nei servizi di controllo ai possessori di armi, hanno denunciato due persone, trovate in possesso di un fucile calibro 16 non denunciato.

Nella stessa città, nelle prime ore della mattina, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia hanno arrestato un marocchino 21enne, trovato in possesso di qualche grammo di hashish e cocaina e 470 Euro in contanti: i militari, nonostante l’impiego per le esigenze connesse al festival, non hanno abbandonato la vigilanza della “Pigna”.

Leggi anche:  Gli amministratori di Imperia scrivono al sindaco: "sul porta a porta prendetevi le vostre responsabilità"

Passando alla parte orientale della provincia, i militari della Stazione di Diano Marina hanno denunciato un cittadino italiano, resosi responsabile di un furto con destrezza ai danni di una donna, che aveva lasciato la borsa incustodita nel carrello mentre stava facendo la spesa al supermercato.

Sempre i militari della Stazione di Diano Marina hanno denunciato un 40enne tunisino, regolare sul territorio nazionale, che aveva rubato un tablet dall’interno di un veicolo. L’oggetto asportato è stato restituito al proprietario.

Tornando a Sanremo, dove i Carabinieri impiegano, oltre all’Arma territoriale, altre unità provenienti da tutta Italia (i Battaglioni Mobili “Liguria”, “Lombardia”, “Piemonte e “Toscana”, anche con le Compagnie di Intervento Operativo, le Squadre Operative di Supporto di Genova, le Unità Cinofile di Villanova d’Albenga e Volpiano, nonchè gli Artificieri Antisabotaggio di Firenze, Genova e Milano), ad un varco di accesso del cui presidio erano incaricati, i militari, in due diverse circostanze, hanno fermato un cittadino francese ed un cittadino italiano: entrambi portavano un coltello a serramanico. Le armi sono state sequestrate ed i due denunciati all’Autorità giudiziaria.