Nell’ultimo consiglio comunale Diano Marina ha affidato l’appalto rifiuti all’ATA Savona società che ha chiesto il concordato preventivo e rischia il fallimento

Un appalto ad ATA Savonda da quasi 2 milioni e 800mila euro

La notizia l’ha riportata questa mattina in esclusiva il settimanale la Riviera: il comune di Diano Marina nel corso dell’ultimo consiglio comunale ha affidato senza gara d’appalto (possibile in quanto il comune ha una seppure minima partecipazione nella società stessa) all’A.T.A. di Savona il servizio di smaltimento rifiuti e manutenzione del verde pubblico per il prossimo anno. Un appalto da quasi 2 milioni 800mila euro.  Tuttavia l’A.T.A Spa, municipalizzata controllata dal comune di Savona, naviga in pessime acque. Come scrive La Riviera ha chiesto al Tribunale l’accesso al Concordato preventivo, ma la procura ha espresso parere negativo e a quanto pare potrebbe a breve presentare istanza di fallimento: “Non è fattibile e la richiesta di concordato è inammissibile” ha scritto nel suo parere il pm Ubaldo Pelosi.

Leggi anche:  Sospetto Coronavirus su nucleo familiare di 6 persone in Liguria

Il servizio completo nell’inserto Mia c’a te miu della Riviera in edicola da questa mattina.