Detenuto

Un agente della polizia penitenziaria, di 28 anni, è stato ferito da una bottiglia d’acqua lanciata da un detenuto magrebino, recluso nella terza sezione del carcere di Sanremo. E’ accaduto, verso le 15.30. A quanto si apprende, lo straniero avrebbe voluto conferire subito con il comandante pur non essendo possibile a quell’ora.

Così ha afferrato una bottiglia di acqua da due litri, che aveva a portata di mano, e con il braccio fuori dalle grate della cella, l’ha lanciata tra il collo e la schiena dell’agente, che è caduto in terra.

Portato al pronto soccorso di Sanremo, gli è stato diagnosticato un trauma lombare con interesse degli arti. L’agente è stato medicato e dimesso con prognosi di 8 giorni. “Chiediamo un sollecito intervento del ministro per ripristinare la sicurezza in un carcere che è sovraffollato – afferma Fabio Pagani della Uil-Pa Polizia Penitenziaria -. Tra l’altro il magrebino che ha aggredito il nostro agente  è già conosciuto per essere piuttosto violento e indomabile”.

Leggi QUI le altre notizie