Pedofilia

Un commerciante sanremese, di 49 anni, accusato di violenza sessuale nei confronti della figlioletta dell’allora compagna (che all’epoca dei fatti aveva circa dieci anni) è stato arrestato e portato in carcere, in seguito a un definitivo di pena per il quale doveva scontare 6 anni e 10 mesi di reclusione.

L’arresto

L’arresto è scattato, in seguito al rigetto del ricorso da parte della Corte di Cassazione, che ha fatto passare in giudicato la pena. Condannato, in prio grado, a 7 anni di carcere, dal gup Massimiliano Rainieri, il suo difensore, l’avvocato Alessandro Gallese aveva ottenuto in Appello uno sconto di due mesi.

I fatti

La vicenda ha inizio nel 2015, quando l’uomo finisce in carcere, per poi ottenere successivamente i domiciliari. In seguito alla contestuale perquisizione, la polizia gli sequestra il computer, dentro il quale ci sono ventitré immagini di minori. Viene così indagato, e successivamente condannato a 2 anni, per detenzione di materiale pedopornografico.

Leggi QUI le altre notizie