Con una nota stampa, la direzione, lo staff e gli ospiti della Residenza Protetta Franchiolo di Sanremo, partecipano al cordoglio perla morte di Padre Cristoforo, vice parroco della chiesa della Mercede nella Città dei Fiori. Ecco lo struggente ricordo.

“Ciao Padre Cristoforo”

Ciao Padre Cristoforo. Con un Ciao colmo di affetto, di stima, vogliamo darti l’ultimo  saluto, noi, ospiti, parenti, amici, dipendenti e direttore Stefano  Faraldi che non dimenticherà mai le tue parole di augurio per la  nuova conduzione della Residenza quel giorno del 22/12/15.
In punta di piedi sei entrato nelle nostre vite, con le tue parole hai portato conforto, con il tuo sorriso hai portato serenità, con la tua  presenza hai portato quello in cui credevi: l’Amore che vince sulla  morte. Oggi, se pur con tanto dolore nel cuore, questa verità la vogliamo  far nostra e credere che tu continuerai a far parte di noi, che da  lassù ci accompagnerai con la tenerezza che ti ha contraddistinto  in questi anni, quando ti affacciavi alle nostre porte per un  amichevole saluto. Grazie Padre Cristoforo per quando hai festeggiato con noi  momenti importanti Grazie Padre Cristoforo per averci dato la possibilità, prestandoci  il pulmino della parrocchia, di uscire e camminare ancora per le
strade della nostra città. Grazie Padre Cristoforo per aver voluto anche noi alla festa
parrocchiale di Nostra Signora della Mercede. Ma soprattutto grazie Padre Cristoforo perché, camminando nei  nostri corridoi, attraverso te stesso, hai portato quel Gesù che ha
messo davanti a tutto e a tutti l’uomo sofferente, solo, malato. L’amore che hai seminato resterà nei nostri cuori e il tuo sorriso  rimarrà impresso nei nostri occhi. Ti salutiamo, sicuri che Maria, la Madre da te tanto amata, ti avrà  già preso per mano.Ciao.