Botte

Otto migranti, quattro africani di origine somala e altrettanti asiatici (due afgani e due pachistani), con età media di circa vent’anni, sono stati indagati dalla polizia di Ventimiglia, con l’accusa di rissa aggravata. I fatti risalgono ad alcune notti fa, ma la vicenda è stata ricostruita soltanto in queste ore. Si tratta di una sassaiola avvenuta sulla statale Aurelia, in frazione Grimaldi Inferiore, a Ventimiglia, che inizialmente ha visto coinvolti undici stranieri. Numerose le segnalazioni al 112 da parte della popolazione.

Le prime a intervenire

sono state due pattuglie del Reparto prevenzione crimine di Genova, che sono riuscite ad accerchiare otto degli undici migranti che avevano partecipato alla rissa. I tre si erano allontanati poco prima. Stando a quanto ricostruito: i migranti si sarebbero affrontati poco dopo essere stati respinti dalle autorità francesi, per conflitti di natura etnica. Dopo essere stati portati in commissariato sono stati denunciati all’autorità giudiziaria e rimessi in libertà.

Leggi QUI le altre notizie