L’uomo di Badalucco non è titolare di porto d’armi è stato deferito per detenzione abusiva e illegale di armi

I Carabinieri della Stazione di Badalucco hanno svolto un servizio a largo raggio finalizzato al controllo dei detentori, a qualsiasi titolo, di armi e munizionamenti. I militari impiegati, fin dalle prime ore del mattino, hanno eseguito dei controlli nelle abitazioni dislocate su tutto il territorio di competenza nei comuni di Badalucco e Montalto-Carpasio, deferendo in stato di libertà un italiano cl. 72,  censurato, trovato in possesso di una carabina ad aria compressa calibro 4,5, costruita artigianalmente, una pistola ad aria compressa del medesimo calibro priva di matricola, un proiettile calibro 7,62×39, rinvenuto nel comodino della camera da letto, ed una confezione contenente i pallini per armi ad aria compressa. L’uomo che non è titolare di regolare porto d’armi, non ha saputo fornire notizie circa la provenienza del proiettile e delle armi che seppur ad aria compressa, essendo prive di segni distintivi indicanti la potenza, sono state sequestrate in attesa di accertamenti al banco di prova per stabilirne la potenza balistica (il limite consentito dalla legge è 7,5 joule). Per tali ragioni è stato deferito all’Autorità Giudiziaria per detenzione abusiva di munizioni e detenzione illegale di arma comune da sparo.