Bambina

E’ un nordafricano di 28 anni, sbarcato pochi giorni fa a Lampedusa l’uomo che, ieri sera, ubriaco, ha palpeggiato una bambina di 10 anni spingendola contro il muro, nella centralissima via Cavour, a Ventimiglia.

I carabinieri lo hanno fermato poco dopo l’aggressione e, oggi, il gip del tribunale di Imperia ha convalidato l’arresto in carcere per via dei gravi indizi di colpevolezza e del pericolo di fuga. Stando a quanto ricostruito: la piccola è scesa dall’auto, salendo sul marciapiede, mentre la mamma stava parcheggiando.

A bordo c’era anche un amico di sedici anni. Appena la bimba è scesa, l’hanno avvicinata due stranieri, uno dei quali, quello arrestato, l’ha afferrata, sbattendola contro il muro e ferendola a un ginocchio.

Appena il genitore e il ragazzo si sono accorti dell’aggressione, sono subito scesi dall’auto, ma lo straniero alla fine è scappato. I militari, che lo hanno rintracciato poco dopo, sono alla ricerca di filmati, delle telecamere pubbliche o private, che possano incastrarlo. E’ accusato di violenza sessuale aggravata.

Leggi anche:  Ventimiglia: avevano circa 1 kg di droga (ciascuno) nello stomaco: 2 arresti

Leggi QUI le altre notizie