La sicurezza in casa aumenta con la domotica. In questo scorcio di primavera è forse l’ideale per cominciare a prendere in considerazione la possibilità di installare un sistema anti-intrusione a protezione della propria casa. Una bella idea che però, in pieno terzo millennio, dovrebbe essere attuata all’interno di un più ampio sistema domotico di ultima generazione. L’ultima novità in fatto di tecnologia è rappresentata dagli impianti domotici, spesso evoluzione di un impianto di sicurezza. In sostanza, quello che prima era un semplice sistema anti-intrusione diventa il miglior aiutante dei padroni di casa, aiutandoli a gestire gli ambienti nel modo migliore.

La sicurezza in casa aumenta con la domotica

I vari sistemi operativi all’interno dell’abitazione sono gestiti attraverso terminali a codice, chiavi di prossimità o semplicemente con una telefonata all’impianto. Progettati utilizzando solo le migliori tecnologie, questi impianti riescono a supervisionare contemporaneamente, il sistema antifurto e a interfacciarsi con tapparelle elettriche, impianto d’illuminazione, impianto termico, l’irrigazione e così via. Diverse le impostazioni con cui i sistemi possono essere programmati. Ad esempio, all’ora di andare a letto è possibile fare in modo, pigiando un solo tasto, che si spengano le luci, si abbassino automaticamente le tapparelle, si regoli la temperatura. E, naturalmente, che l’allarme si attivi in modalità perimetrale permettendo di circolare liberamente all’interno dell’abitazione. In pratica il sistema domotico consente di condensare tutte le esigenze dell’utente in un unico comando senza dimenticare la sicurezza per cui è stato installato.

Il futuro è adesso

Con tutte queste straordinarie novità, siamo o non siamo nel futuro? La maggior parte dei dispositivi oggi più utilizzati e richiesti all’interno delle abitazioni sono quelli in grado di rendere più comoda e meno faticosa la vita tra le mura di casa. Eccone alcuni. Tapparelle automatiche: l’applicazione di un motorino alle tapparelle delle finestre consente di alzarle e abbassarle tenendo premuto un pulsante. Montascale elettrico: è una pedana o una poltrona fissata alla rampa delle scale che permette di salire e di scendere stando seduti. Sollevatore per la vasca da bagno: è un seggiolino posto all’interno della vasca che con un telecomando si alza e si abbassa.

Leggi anche:  Sicurezza in casa d'estate, consigli per gli anziani

E poi ancora, dal letto alle tapparelle

Letto elettrico. E’ un letto con le sponde a scomparsa, senza gli spigoli e dotato di un motore che permette di regolarne l’altezza con un pulsante. In riferimento alla legge 13/1989, che prevede contributi economici per l’eliminazione delle barriere architettoniche dagli edifici privati, è possibile ottenere dei contributi per l’acquisto di apparecchiature domotiche; chi è interessato deve rivolgersi al proprio Comune di residenza.