Street food a Diano Marina: ha sollevato una serie di proteste il Festival che si è svolto lo scorso week end da parte di bar e ristoranti della città

Street food Diano Marina: insorgono i ristoratori

Sta sollevando un coro di proteste il Festival dello Street Food che si è svolto  lo scorso weekend a Diano Marina. A scatenare la lamentele di bar e ristoranti della cittadina degli aranci è stata la comparsa di tavoli e sedie in piazza Martiri della Libertà.

Il commento di Weitzenmiller

“Lo spirito e la filosofia del cibo da strada – è un’altra cosa. Lo street food  si gusta passeggiando e non seduti davanti a ristoranti e locali pubblici del centro dianese che giustamente si chiedono “noi che ci stiamo a fare”.

Inoltre l’accostamento di furgoncini di street food del tutto uguali per offerta agli esercizi stanziali, a essi affiancati o sovrapposti, riteniamo non sia la cosa che possa agevolare il commercio cittadino. Non è la prima volta che ci troviamo di fronte a situazioni di questo genere. Riteniamo che le proteste dei commercianti dianesi siano più che legittime.

Leggi anche:  Finisce in due set ai quarti di finale il Master 1000 di Shangai per Fabio Fognini

Non più tardi della scorsa settimana un altro malinteso per lo svolgimento di un mercatino di un’associazione di Cuneo in Via Roma davanti agli ingressi dei negozi. Un mercatino non più autorizzato poi dall’Amministrazione Comunale che ha accolto le nostre proteste.

Ben vengano eventi e manifestazioni per animare la stagione turistica ma nel quadro di una programmazione che ascolti anche le esigenze degli operatori del settore evitando malumori e polemiche. Per tutti questi motivi  la nostra Associazione ha fatto richiesta urgente di incontro al Sindaco e agli Assessori di competenza,  per istituire un tavolo di coordinamento nel quale programmare gli eventi che si avrà intenzione di autorizzare, nell’ottica di  destagionalizzare l’offerta, e, soprattutto, di salvaguardare il commercio e il turismo cittadino”.

Così sottolinea Franca Weitzenmiller, presidente di Confcommercio del Golfo Dianese –