Scuole in Via Lamboglia a Bordighera: il sindaco e l’amministrazione incontrano le mamme

Il trasloco a settembre qualora la location risulti idonea

Questa mattina il sindaco di Bordighera Vittorio Ingenito ha incontrato , con il Vice Sindaco Mauro Bozzarelli e l’Assessore Melina Rodà, una delegazione di mamme dei bimbi delle classi che, a settembre, dovranno essere spostate nei locali di via Lamboglia.

Il confronto, richiesto dai genitori nella giornata di ieri, è stato immediatamente accolto dall’Amministrazione per illustrare compiutamente tutte le valutazioni che hanno portato alla scelta di questo edificio. E’ infatti l’unico che può offrire aule a piano terra, senza barriere architettoniche, con parcheggio antistante e il giardino Monet confinante, per i giochi dei bambini.

Questa scelta è stata ponderata dopo aver visionato diversi edifici pubblici e privati, che però non rispondevano ai requisiti che noi riteniamo fondamentali.

Per garantire la salvaguardia dei bambini l’Amministrazione ha richiesto ad un ingegnere di predisporre le prove di carico della soletta, indispensabili per verificare le capacità strutturali e le condizioni di sicurezza previste dalla legge.

Leggi anche:  Torna la giornata del Malato, il programma delle iniziative in provincia

Sappiamo che l’edificio non risponde a tutti i criteri antisismici dettati dalla normativa vigente, come d’altra parte le altre scuole cittadine quali Villa Felomena e la struttura di via Pelloux.

Appare evidente che, qualora la prova tecnica dovesse dare esito negativo, dovremo prendere in considerazione i container e comunque sgomberare i locali di via Lamboglia, che non potrebbero ospitare neanche la Protezione Civile.

Le mamme, che avrebbero preferito una preventiva comunicazione sui fatti, hanno in ogni caso apprezzato la disponibilità dell’Amministrazione, che si renderà sempre reperibile per ogni ulteriore chiarimento.