Riqualificazione dell’area tra San Lorenzo e Imperia

Riqualificazione dell’area tra San Lorenzo e Imperia

Ha preso il via oggi in Regione, a Genova, il tavolo per riqualificare e infrastrutturare l’area tra S. Lorenzo al Mare e Imperia, oggi non utilizzata e occupata dai residui del cantiere della ferrovia, che derivano dallo spostamento a monte della ferrovia tra S. Lorenzo al mare e Andora. All’incontro, convocato dall’assessore regionale all’Urbanistica Marco Scajola, erano presenti i rappresentanti dei Comuni di Imperia e S. Lorenzo al Mare, i vertici di RFI e FS Sistemi Urbani.

Obiettivo dell’incontro riqualificare un’area strategica che potrà essere rilanciata, grazie alla presenza di nuove attività produttive e dei due tracciati di pista ciclabile: quello tra S. Lorenzo e Imperia e quello che attraverserà il capoluogo, di prossima realizzazione.

Durante la riunione  il Comune di Imperia si è impegnato ad approvare al più presto la variante urbanistica  al progetto di riqualificazione, mentre RFI ha garantito la definizione degli interventi da realizzare, a suo carico, nell’area, che ha una dimensione di 100.000 metri quadri, dove verrà ricavata una  zona da destinare per il 30% alle attività produttive.

Leggi anche:  Scuola Pascoli, non dimenticare il Centro provinciale di Istruzione degli adulti

Nei progetti di intervento, a carico di RFI, è anche previsto il miglioramento della viabilità per collegare il Comune di Civezza alla via Aurelia.

“Sono soddisfatto della riapertura del tavolo tecnico, avvenuta dopo molti anni – spiega l’assessore regionale all’Urbanistica Marco Scajola – Per noi è prioritario riqualificare le zone strategiche del nostro territorio; questa in particolare avrà una doppia valenza: sia produttiva, che turistica, grazie alla realizzazione della pista ciclabile, sulla quale, come Regione Liguria, siamo intervenuti recentemente per finanziare ad esempio il tratto che unisce S. Lorenzo al Mare a Imperia”.