Dopo l’annuncio del ritardo nella riapertura della linea ferroviaria Cuneo-Ventimiglia, interviene l’assessore regionale Gianni Berrino: “SNCF rispetti il cronopogramma”.

Ritardi nella riapertura della linea Cuneo-Ventimiglia

Una comunicazione pervenuta via mail. Così il direttore territoriale di SNCF, Jacques Frossard, ha annunciato l’impossibilità di rispettare la riapertura della linea Cuneo-Ventimiglia prevista per il primo maggio. Il motivo del ritardo? Lo sciopero proclamato per protestare contro la riforma proposta dal governo francese.

Il commento dell’assessore ai Trasporti Berrino

“L’annuncio da parte di Sncf, l’omologo francese della nostra Rfi, di un possibile ritardo nei lavori per la riapertura della linea Cuneo-Ventimiglia non può essere liquidato con una mail dal contenuto evasivo del tipo ‘vi faremo sapere, non è colpa nostra’” ha dichiarato l’assessore regionale ai Trasporti Gianni Berrino.

“Un atteggiamento questo, da parte del gestore francese, decisamente poco rispettoso degli investimenti fatti da parte del nostro paese su questa linea che ritengo strategica e sulla quale, insieme al collega di Regione Piemonte Francesco Balocco, abbiamo sempre tenuto alta l’attenzione”.

Leggi anche:  Barrio di Mahmood e la chitarra di Diego Campagna fa il botto: 4 milioni su Youtube in una settimana - IL VIDEO