Quando il signor Antonio L. di Sanremo si è recato stamattina al Cimitero Monumentale della Foce per un saluto ai suoi cari che non ci sono più c’è rimasto davvero male: “Cimitero chiuso per Allerta Meteo”. Eppure non pioveva e il sole faceva capolino. Di più: non risultavano ordinanze sindacali che imponevano la chiusura dei cimiteri. E’ stata un’iniziativa dell’Ufficio Cimiteri che a stretto giro di posta l’assessore competente ha tempestivamente revocato.
“sono veramente inc… – ha scritto sulla pagina facebook Sei di Sanremo se… – siamo al ridicolo oggi giorno dei morti non posso andare a trovare mio padre perché c’è un’ordinanza del sindaco… la mia famiglia ha pagato e non poco per mettere la salma di mio padre … se voi pensate che per due gocce questo cimitero non sia a norma allora se io pago esigo che al cimitero vengano fatti dei lavori per metterlo a norma … e mi fermo qui perché con la rabbia che ho dentro se apro bocca scoppia la 3 guerra mondiale… VERGOGNA”.

Leggi anche:  Ritardi fino a 70 minuti e cancellazioni sulla linea Genova-Ventimiglia. Tutte le modifiche alla viabilità

Invero dal comune precisano che “non si tratta di un’ordinanza sindacale ma di una decisione presa dall’ufficio servizio cimiteri che in caso di pioggia ha deciso di chiudere il cimitero monumentale nel quale ci sono lavori per questioni di sicurezza. L’assessore Costanza Pireri vista la situazione meteorologica favorevole ha dato l’ok all’apertura del cimitero. La situazione meteo verrà comunque tenuta sotto controllo dalla polizia municipale”.

Il cimitero monumentale è ora regolarmente aperto ai visitatori e ai parenti dei defunti.