Oltre 180 studenti del liceo “G.D. Cassini” di Sanremo questa mattina hanno preso parte alla rappresentazione del monologo teatrale “Spaccato in due” .

Federico Benna recita “spaccato in due” di fronte ai liceali del Cassini

Al termine del monologo, portato in scena dal docente ed attore Federico Benna della compagnia teatrale “Spazio Mithos” di Cremona, grande emozione. Subito un silenzio surreale, nessuno dei ragazzi in sala si è mosso. Tutti sono rimasti fermi sulle poltroncine rosse del Teatro del Casinòche è come se fossero diventate improvvisamente scomode. Poi un lunghissimo è commovente applauso. Il monologo ha davvero “provocato”, “fatto pensare e consegnato domande” invitando ad una vita “semplice e bella”. Al termine tantissime domande a Federico.

I docenti alla fine hanno commentato: “mai visto i ragazzi così”. Alcuni, prima di uscire, sono anche saliti sul palco ad abbracciare l’attore Federico Benna.

Spaccato in due

“Spaccato in due” è la storia di un giovane di Cremona, Gianluca Firetti, morto a solo 20 anni per un tumore osseo. Qualche mese prima di morire Gian incontra un sacerdote con il quale allaccerà una profonda amicizia. La forza di Gian davanti alla malattia, colpiranno profondamente il sacerdote, don Marco D’Agostino, al punto di rimettersi completamente in discussione. I due decidono di scrivere un libro, in cui parlano del dolore, della morte, della speranza, della Fede, nasce così “Spaccato in due” venduto in migliaia di copie e poi in seguito il monologo teatrale con il medesimo titolo arrivato a oltre 50 rappresentazioni in scuole, teatri, oratori, carceri. Oggi pomeriggio alle ore 17.00 e questa sera alle ore 21.00 le repliche, sempre al Teatro del Casinò di Sanremo, aperte a tutta la cittadinanza. L’ingresso è ad offerta libera (minimo  5,00 euro) e il ricavato verrà in parte devoluto alla LILT di Sanremo (Lega Italiana per la Lotta ai Tumori).