Best Explorer

Si chiama “Best explorer Passaggio a Nord Est” il progetto di circumnavigazione, a nord del Circolo Polare Artico, su una barca a vela di diciotto metri, la Best Explorer”, con partenza dal Giappone e arrivo a Tromso, in Norvegia. L’evento, che vede la partecipazione di Assonautica Imperia (organizzatrice del raduno di Vele d’Epoca) è stato presentato stamani, nell’Auditorium del locale Museo Navale. A suggellare il legame con Imperia è il comandante della spedizione, Nanni Acquarone, originario del piccolo capoluogo di provincia della Liguria.

La barca, un cutter in acciaio costruito nel 1984 e armato per affrontare i mari artici, grazie alla sua deriva mobile ha la possibilità di avvicinarsi e passare i fondali marini ridotti, tipici del Nord. Si tratta della prima imbarcazione italiana nella storia, che ha ormeggiato a lungo nel Porto di Imperia, ad aver realizzato nel 2012, con il medesimo equipaggio, il passaggio a Nord Ovest, rotta marittima che unisce l’Atlantico al Pacifico navigando tra il Canada e i ghiacci del Mare Artico.

“Il progetto Best Explorer – hanno dichiarato Filippo Mennuni (membro dell’equipaggio) e Nanni Acquarone, in collegamento Skype da Osaka – è anche un viaggio dall’aspetto scientifico grazie alle importanti collaborazioni con Enea, Università di Siena e Università della Tuscia, con cui verranno portate avanti esperienze su Plancton, microplastiche ed altre mappature”.

Secondo Enrico Meini, presidente di Assonautica e Marcella Roggero, assessore del Comune di Imperia: “La spedizione si sposa con quelli che sono i nostri valori: l’amore per il mare, la passione per la vela, la storia della navigazione e della cultura marinara che trovano la loro massima espressione nel Museo Navale di Imperia ed in prestigiosi eventi come le Vele d’Epoca di Imperia”. La partenza è prevista per maggio (salvo complicazioni) e l’arrivo, non prima della fine di settembre del 2019.

leggi QUI le altre notizie