Visti i miglioramenti meteorologici il sindaco di Imperia, Claudio Scajola, ha deciso di anticipare il termine dell’ordinanza emessa ieri per l’allerta arancione.

Alle ore 10.30 il sindaco Claudio Scajola ha firmato il termine anticipato dell’ordinanza emanata ieri pomeriggio in relazione allo stato di allerta arancione. Il termine precedente era fissato alle ore 14. La decisione è stata assunta alla luce del miglioramento delle condizioni meteorologiche.

Pertanto, decadono le disposizioni previste e, ad esempio, potrà iniziare sin da subito l’allestimento delle manifestazioni commerciali previste sul territorio comunale nella giornata odierna.
Già da questa mattina sono all’opera le spazzatrici e i netturbini di Teknoservice, con il compito di ripulire le strade cittadine da quanto lasciato dalla pioggia e dal vento nella notte, per lo più foglie.

A tutela della pubblica incolumità, nella corso della notte sono proseguiti i sopralluoghi sul territorio comunale e si è provveduto, nel dettaglio, a chiudere i sottopassi, alla pulizia dei tombini, alla rimozione di alberi caduti in collaborazione con i Vigili del Fuoco, alla rimozione di terra e pietre sulle strade, alla messa in sicurezza dei carrellati per la raccolta differenziata,

Leggi anche:  I ragazzi della Giovanna D'Arco in visita al Nucleo Elicotteri Carabinieri

“La nostra Città ha visto fenomeni particolarmente intensi soprattutto nella serata di ieri tra le 21.20 e le 22”, spiega il sindaco Claudio Scajola. “Attraverso il Centro Operativo Comunale abbiamo monitorato costantemente la situazione e abbiamo attivato tutti gli interventi necessari a far fronte alle varie esigenze. Visto il miglioramento delle condizioni climatiche, ho ritenuto di far cessare in anticipo gli effetti dell’ordinanza e permettere ai cittadini di vivere una domenica il più possibile tranquilla”.