Due conferme per la provincia di Imperia tra i 266 ristoranti che potranno fregiarsti del marchio “BIB Gourmand”, in sostanza ristoranti che propongono una cucina di qualità con un buon rapporto qualità prezzo. Si tratta dell’Osteria Didù di Imperia Oneglia e del ristorante delle Terme a Pigna, della famiglia Lanteri.

Venticinque i nuovi ristoranti Bib Gourmand selti da Michelin in tutta Italia

In anteprima sul lancio della 65a edizione della Guida Michelin Italia, che si terrà a Piacenza il 6 novembre, Michelin ha svelato oggi i nomi dei ristoranti Bib Gourmand. In totale 266, di cui solo 8 in Liguria. Oltre agli imperiesi Didù e Terme, vi sono L’Osteria San Giorgio di Genova (new entry) i Bruxaboschi di Genova San Desiderio, il Raieu di Cavi di Lavagna, il Roma di Montoggio, La Brinca di Ne, il Bagatto di Loano.
Il Bib Gourmand, ovvero la faccia sorridente dell’Omino Michelin che si lecca i baffi, è il pittogramma che indica un ristorante che propone una piacevole esperienza gastronomica, con un menu completo a meno di 35€.
Nella guida MICHELIN 2020 sono 25 i nuovi Bib Gourmand, per un totale di 266 ristoranti.
Lo scopo del team degli ispettori è scoprire nuovi Bib Gourmand in tutti gli angoli d’Italia, dalle grandi città ai piccoli centri raggiungibili per strade sterrate.
Il rapporto qualità-prezzo è certamente un elemento essenziale nella selezione, ma prioritaria è la passione per la tavola che crea l’atmosfera dei ristoranti Bib Gourmand, in cui si gustano ricette spesso ispirate alla tradizione. Ma non solo.
“Tra le novità, ci sono 3 ristoranti che propongono cucina asiatica. Il Kanton Restaurant, a Capriate San Gervasio, stupisce per il felice mix tra la tradizione cinese e le cotture all’avanguardia, a Le nove Scodelle, a Milano, si gustano piatti dell’entroterra cinese della regione del Sichuan, e Green T, a Roma, armonizza menu dai profumi d’Oriente e cucina imperiale, ovvero quella che da Mao in poi è diventata la “cucina dei banchetti ufficiali  – spiega  Sergio Lovrinovich, Direttore della Guida Michelin Italia – Tra i Bib Gourmand legati al nostro patrimonio gastronomico regionale incuriosisce l’Osteria Ophis di Offida, un suggestivo borgo medievale tra le colline del Piceno, ristorante fedele alle tradizioni locali, dove, però, allo chef piace sempre “inventare qualcosa di nuovo”.

Leggi anche:  Seggiolini antiabbandono: le multe scatteranno a marzo

Ecco la lista completa dei 25 nuovi ristoranti Bib Gourmand

L’Osteria del San Giorgio (Genoa), Osteria La Torre (Cherasco), Impero (Sizzano), Italia (Quarona), Kanton Restaurant (Capriate San Gervasio), Le nove scodelle (Milan), Elisa e Fausto-Locanda Setteca’ (Valdastico), Kurbishof (Anterivo), Alpenrose (Bressanone), La Grotta da 1918 (Sasso Marconi/Mongardino), La Campanara (Galeata), Trattoria Antichi Sapori (Parma/Gaione), Podere 39 (Florence), Tipico & La Locanda del Capitano (Montone), Il Tiempio del Gusto (Spoleto), Da Gregorio (Orvieto/Morrano Nuovo), Osteria Ophis (Offida), l’Oste della Bon’Ora (Grottaferrata), Da Armando al Pantheon (Rome), Green T. (Rome), Trattoria Pennestri (Rome), Estro (Pescara), Spoon (Teramo), Le Antiche Sere (Lesina), Veneziano (Randazzo).

Le regioni con più Bib Gourmand 

Emilia Romagna 33 =
Piemonte 32 =
Lombardia 28 =
Toscana 27 =
Veneto 22 =