Benefattrice Sivoldaeva

“Sono rimasta estremamente sorpresa nell’apprendere da un Vostro articolo pubblicato nei giorni scorsi che avrei acquistato un immobile a Dolceacqua. Il mio amore e la mia generosità per le persone e soprattutto per il Vostro Bel Paese non cambia le mie scelte di vita,  la quale si svolge soprattutto a Monaco”.

Lo afferma la benefattrice russa, Elena Sivoldaeva, intervenendo sull’articolo dai noi pubblicato, il 2 agosto scorso. (leggi qui), in cui si affermava che aveva acquistato casa a Dolceacqua.

“Negli scorsi mesi il comune di Dolceacqua mi ha invitato a più riprese per visitare la loro esposizione: questo spiega la mia presenza in Riviera Ligure. Proprio oggi ho avuto il piacere di visitare il meraviglioso borgo di Dolceacqua e l’esposizione di Monet, accompagnata dal Sindaco della città. Per questi motivi Vi chiedo di ristabilire la verità e cioè che al momento non posseggo nessun bene immobiliare sul territorio italiano”.

Conclude: “La sola immagine che la stampa locale e nazionale deve riportare è rappresentata dal mio investimento caritativo ; tutto il resto deve rimanere strettamente di natura privata”.

Leggi anche:  Fondi UE, approvato programma da 6 milioni di euro

Leggi QUI le altre notizie