Il gioco d’azzardo dilaga in tutta Italia e purtroppo dove non arrivano le macchinette infernali di slot e video poker ci pensa internet con migliaia di offerte tra casinò online, tombole e poker con personaggi famosi.

LEGGI QUI il parere dell’esperto Giancarlo Ardissone, direttore del Dipartimento integrato di Salute mentale e Dipendenze Asl1 imperiese, sulla ludopatia in crescita nel Ponente.

In un anno giocati 161 milioni di euro alle slot machine

Ma quanto abbiamo speso nel 2016 solo giocando alle video slot in bar e tabaccherie nella nostra provincia? Complessivamente sono stati giocati 161milioni di euro solo in un anno. Una media pro capite di 750 euro. I video poker o slot presenti sul territorio provinciale nel 2016 erano 1.726.

L’Espresso ha pubblicato i dati di tutti i comuni italiani. Nella nostra provincia, la maglia nera spetta al piccolo comune della val Roja, Olivetta San Michele. Con sole 3 slot sono stati giocati ben 328mila euro, una media di 1.467 euro pro capite dei 224 abitanti del paesino.

Secondo posto per giocate più alte va a Diano Marina con 1.325 euro in media in un anno per ogni abitante (quasi 8 milioni complessivi). Terzo posto Camporosso con oltre 6,5 milioni di euro giocati in un solo anno con una media pro capite di 1.215 euro.

Il resto della classifica

Al quarto posto si piazza Dolceacqua con 2 milioni 360mila euro giocati nelle 27 macchinette presenti, con una media di 1.333 euro all’anno pro capite.

Leggi anche:  Emergenza sangue: apertura straordinaria della Fidas

Segue la piccola Mendatica: con 182 abitanti, sono stati giocati 189 mila euro in sole tre slot, per una spesa media di 1.043 euro.

Ancora, Santo Stefano al Mare, 2.232 abitanti che hanno speso oltre mille euro l’anno nelle 30 slot della città. Infine, tra i comuni dove si gioca di più, Ventimiglia: 1.015 euro di spesa annua suddivisi tra le 232 slot presenti per una cifra totale di 24 milioni 550mila.

I comuni “slot free”

In compenso, secondo i dati riportati da L’Espresso per l’anno 2016, sono 27 i comuni in cui non è presente nemmeno una video slot: Apricale, Aquila d’Arroscia, Armo, Aurigo, Caravonica, Carpasio, Castelvittorio, Cesio, Chiusavecchia, Civezza, Cosio d’Arroscia, Diano Arentino, Diano Castello, Diano San Pietro, Lucinasco, Molini di Triora, Montalto Ligure, Montegrosso P.L., Pietrabruna, Pompeiana, Pornassio, Ranzo, Rezzo, Rocchetta Nervina, Seborga, Terzorio, Vasia e Villa Faraldi.