La mozione di Imperia al Centro che verrà discussa nei prossimi consigli comunali.

Imperia al Centro lancia la campagna plastic free

Il Consigliere Edoardo Verda di Imperia al Centro ha presentato una mozione al Consiglio Comunale, per lanciare una campagna denominata “Imperia plastic free”; si tratta di un progetto rivolto ai commercianti che scelgono di eliminare la plastica usa e getta o sostituirla con altri materiali, aggiungendo valore alla propria attività e trasformandola in un esempio di impegno concreto e quotidiano per la salvaguardia dell’ambiente.

La normativa europea vieterà l’uso della plastica monouso dal 2021, ma si può cominciare già da subito ad attuare buone pratiche, come hanno già fatto altri comuni italiani a partire da Milano, che ha in atto un progetto simile con centinaia di esercizi aderenti.

Il nostro ambiente è in crisi e i danni causati dall’uomo sembrano essere ogni giorno più irreversibili; le ricerche scientifiche e i rapporti ambientali ci gridano che la tutela del nostro mare e della sua fauna non è più procrastinabile.

Noi come Imperia al Centro non vogliamo rimanere a guardare e la proposta che abbiamo presentato è solo l’inizio di un percorso amministrativo di salvaguardia dell’ambiente che a nostro avviso deve fondarsi sullo sviluppo della cultura e della sensibilità di ciascuno di noi rispetto al tema. In questo momento, grazie al servizio porta a porta, gli imperiesi si stanno rendendo conto, nelle loro case, di quanta plastica si getti via quotidianamente; è importantissimo il valore educativo di iniziative come queste, che aumentano la consapevolezza di tutti noi e possono attivare nel tempo comportamenti virtuosi, al di la’ degli obiettivi immediati del progetto stesso.

Purtroppo la mozione non verrà discussa nel Consiglio del 30 aprile, in quanto la maggioranza ha preferito rimandarla per approfondirla; speriamo che venga rimessa in agenda al più presto, in modo da far partire il progetto prima della stagione estiva. Imperia al Centro è disponibile a collaborare per migliorarla, magari anche con il coinvolgimento delle associazioni di categoria dei commercianti in modo da poterla rendere più efficace, con l’auspicio che su tale importante tema si possa trovare condivisione da parte della maggioranza del Consiglio Comunale.