L’assemblea pubblica organizzata dalla neoanata associazione Pro Prino per illustrare i progetti di rilancio della borgata

Il sindaco Scajola incontra i residenti di Borgo Prino

Assemblea pubblica molto partecipata a Borgo Prino tra il sindaco Claudio Scajola e la cittadinanza. L’incontro, organizzato dall’Amministrazione comunale di concerto con la neonata associazione Pro Prino, è stato voluto per illustrare i progetti di rilancio della borgata. Cinque i punti presentati dal primo cittadino insieme ai progettisti e agli assessori competenti, due dei quali già finanziati e pronti a partire.

Il primo è l’intervento di realizzazione dello sfioratore di emergenza della rete fognaria, che permetterà in caso di necessità lo scarico a mare, a oltre 200 metri di distanza dalla costa, evitando così futuri divieti di balneazione come avvenuto negli anni passati. L’opera, che prenderà il via entro fine anno, ha un valore di 320 mila euro.

Il secondo lavoro, già finanziato e pronto a partire in autunno, è quello legato alla nuova illuminazione di Lungomare Cristoforo Colombo. 130 mila euro di investimento per l’installazione di 24 nuovi corpi luminosi a led modello Imperia. Previsto un risparmio sui costi dell’energia elettrica di quasi il 50%.

Leggi anche:  Questa mattina la celebrazione di San Michele Arcangelo, Patrono della Polizia di Stato

Le tre ipotesi progettuali, per le quali è in corso la ricerca dei finanziamenti, riguardano invece: la realizzazione di una soffolta che permetterà di proteggere le spiagge dall’azione di erosione del mare; una nuova passeggiata a sbalzo in Lungomare Cristoforo Colombo con una completa riorganizzazione degli spazi e una nuova sistemazione del pennello presente all’inizio di Borgo Prino, che lo renderà fruibile quale punto panoramico.

“Questi appuntamenti si fanno solitamente in campagna elettorale per esporre promesse, noi invece siamo venuti a parlare di progetti concreti pronti a partire e di altri su cui stiamo lavorando”, ha detto il sindaco Scajola. “Sono tutti progetti che vanno nella direzione di una città turistica che crede nella bellezza e nell’importanza dei propri borghi”.