Il sindaco di Vallecrosia Armando Biasi interviene con un comunicato stampa per segnalare un comportamento ritenuto inopportuno da parte del consigliere comunale Fabio Perri: “il livello di arroganza e invasione di ruoli ha raggiunto un livello di violenza ingiustificata”.

Il comunicato stampa di Armando Biasi

Dopo aver letto alcune affermazioni del consigliere comunale Perri contro il presidente Anastasio, è doveroso che io dia alcune delucidazioni. Il livello di arroganza e invasione di ruoli che nelle ultime settimane ha avuto il consigliere Comunale Perri nei confronti dei dipendenti comunali, degli Assessori, del Presidente del Consiglio e del capogruppo nell’esercizio delle loro funzioni, ha raggiunto una violenza ingiustificata.
Troppo spesso osservo nelle commissioni che il consigliere Perri alza  i toni senza motivo, nel tentativo di voler imporre le sue idee. Non credo che tale comportamento sia più tollerabile, soprattutto nei confronti del Segretario Comunale. L’organizzazione comunale ha i suoi regolamenti, statuti e metodi organizzativi, inoltre, l’azione di Governo e di controllo degli atti è appannaggio  della parte politica.
Entrando nel merito la richiesta del Consigliere Comunale Perri, nella documentazione  presentata a protocollo, evidenziava la necessità di parlare di alcune tematiche come previsto dall’art. 9 del regolamento.
Il segretario Comunale ed il Dirigente di settore Bruno, lo hanno contattato telefonicamente ed
 hanno evidenziato che ai sensi dell’art. 11, le pratiche da portare all’attenzione delle commissioni devono essere presentate, istruite e trattare tematiche ben chiare.
Nella proposta presentata dal Consigliere di Minoranza e dei suoi colleghi risultavano, in base alle regole, accoglibili dai funzionari solo due dei sei punti. 
La convocazione da parte del Presidente della commissione per lunedi 4 marzo vedeva , quindi, all’ordine del giorno  le pratiche presentate correttamente e conformemente ai principi amministrativi.
Il sottoscritto è stato informato dai funzionari e dal Presidente circa l’operato e le risultanze delle verifiche, e ho apprezzato il metodo di lavoro, proprio per poter dare uno strumento valido alle minoranze.
Se qualsiasi consigliere avesse dubbi o richieste da sottoporre ai funzionari, agli assessori al Sindaco per chiarire meglio operato amministrativo può farlo liberamente presso la sede Comunale, quando si utilizzano le commissioni consiliari, le commissioni di capi-gruppo o i Consigli Comunali bisogna operare in procedure diverse, al fine di non creare confusione. La nostra attività  amministrativa, è svolta con trasparenza e nel rispetto delle direttive Anac. Inoltre organizziamo con regolarità le assemblee pubbliche per informare la popolazione. 
Concludo affermando che mi auguro che il consigliere Perri, con spirito collaborativo possa tornare  a rispettare i ruoli e le istituzioni che sono rappresentate, perché quando si oltrepassa la soglia del rispetto e la civiltà delle persone, non si da un buon esempio, come i recenti attacchi al comandante della polizia locale Bonsignore, che difendo e sta svolgendo, insieme ai suoi colleghi, un lavoro encomiabile