Voto unanime alla conferenza dei sindaci a favore dell’ospedale unico di Arma di Taggia. Sonia Viale: “da oggi non si torna più indietro”.

I sindaci votano sì all’Ospedale Unico di Taggia. Viale: “Non si torna più indietro”

“Sono molto soddisfatta del voto all’unanimità espresso oggi dalla Conferenza dei sindaci della Asl1 a favore del nuovo ospedale di Arma di Taggia. Il futuro della sanità del ponente ligure oggi è stato definito. Il consenso unanime è stato dato per la qualità dei servizi e per le risposte che saranno garantite, più vicine a chi abita nel ponente ligure. Non si torna più indietro”. Così la vicepresidente e assessore alla Sanità di Regione Liguria Sonia Viale al termine della Conferenza dei sindaci della Asl1, che, riunita oggi in Comune a Sanremo, ha espresso un voto favorevole all’unanimità sulla realizzazione del nuovo ospedale di Arma di Taggia.

“Dopo aver approvato il Piano sociosanitario a dicembre del 2017 e aver riaperto, a breve, il pronto soccorso dell’ospedale di Bordighera e aver definito il piano di fattibilità dell’ospedale del ponente genovese agli Erzelli – ha aggiunto la vicepresidente Viale – è giunto il momento per seguire dal punto di vista amministrativo anche la realizzazione dell’Ospedale Nuovo ad Arma di Taggia. Posizionato in un’area centrale del ponente ligure, sarà un Dea di primo livello per dare risposte a tutte le patologie acute tempo dipendenti e sarà rafforzato grazie anche alla seconda base dell’elisoccorso ad Albenga, oltre che a Genova”. Per quanto riguarda i fondi, “nella recente manovra il governo ha stanziato un’importante somma per l’edilizia sanitaria. Il mio obiettivo – conclude l’assessore Viale – è quello di utilizzare risorse pubbliche per realizzare il nuovo ospedale. Su questo la Commissione, che dovrà redigere il progetto di fattibilità, predisporrà anche il piano economico finanziario”.