I genitori del 18enne Matteo Morselli hanno voluto ancora una volta donare un’apparecchiatura per l’assistenza in emergenza al Pronto Soccorso di Sanremo.

I genitori del 18enne Matteo Morselli donano al Pronto Soccorso un elettrocardiografo

La donazione è avvenuta oggi al Pronto Soccorso di Sanremo, alla presenza del vicepresidente e assessore alla Sanità di Regione Liguria Sonia Viale, del Direttore Generale dell’ASL 1 – Marco Damonte Prioli e del Direttore del Dipartimento Emergenza e Accettazione Stefano Ferlito.

Si tratta di un elettrocardiografo completo di carrello ed accessori d’uso, per la valutazione elettrocardiografica dei pazienti cardiopatici e loro successiva stabilizzazione.

“Quello di oggi è davvero un bel momento per l’ospedale di Sanremo e per la nostra sanità. Voglio ringraziare di cuore i coniugi Morselli per questa donazione a supporto di un Dipartimento strategico come il Pronto soccorso, così da supportare gli specialisti in un’attività complessa e delicata” dichiara la vicepresidente e assessore alla Sanità di Regione Liguria Sonia Viale

“Ringrazio sentitamente i signori Morselli – spiega il Direttore Generale Marco Damonte Prioli – che ancora una volta hanno dato dimostrazione della loro generosità e sensibilità. Attraverso il loro gesto, l’assistenza in emergenza migliora della propria dotazione tecnologica a disposizione per la cura dei cittadini”.

Leggi anche:  Preside Zappulla non è più alla guida dell'Ipsia di Imperia

Matteo era rimasto coinvolto in un gravissimo incidente la scorsa estate, mentre si trovava in scooter in via Padre Semeria, in seguito al quale è morto a soli 18 anni. Appassionato di kick boxing, aveva collezionato tante medaglie nello sport che praticava con grande impegno.