La Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità del 3 dicembre è stata istituita nel 1981, Anno Internazionale delle Persone Disabili, per promuovere una più diffusa e approfondita conoscenza sui temi della disabilità.

Giornata mondiale del disabile, le iniziative promosse in provincia di Imperia

Anche quest’anno, in provincia di Imperia le realtà istituzionali, gli enti e le associazioni di volontariato che si occupano di disabilità fanno rete e, con il coordinamento dell’ASL1 propongono un unico cartellone di eventi e manifestazioni, in occasione della ricorrenza del 3 dicembre.

L’ASL 1 con i suoi servizi rivolti a disabili, oltre ai tre Distretti Socio Sanitari aventi come capofila i Comuni di Ventimiglia, Sanremo e Imperia e la Consulta Provinciale delle persone diversamente abili, hanno promosso, una serie di eventi sul territorio.

La Giornata Mondiale della Disabilità offre l’opportunità di uno scambio e confronto di idee e progettualità, utile al consolidamento di una rete che, può agevolare le condivisioni, le relazioni ed i rapporti fra soggetti diversi. Gli eventi proposti dalle Associazioni ed incluse nel Programma provinciale hanno visto iniziative sul territorio: teatrali, musicali, ludico motorie e di informazione e aggiornamento.

Il 3 dicembre sono previsti eventi promossi dall’INAIL a Genova “ Potenziare le abilità – strategie inclusive”, a Imperia, presso la Biblioteca si svolgerà il Convegno “L’importanza delle reti di sostegno alla fragilità sociosanitaria, nel rispetto delle pari opportunità” promosso dalla CISL Medici, European Depression Association, ed il Comune di Imperia.

Una ricca serie di attività è in corso ed in programmazione; a cura del team del Progetto Regionale “Insieme si può” – Ecorientering ..un viaggio nell’ambiente con la UISP, e Sportiva…mente giochi per tutti; l’ANFASS Imperia Indovina chi viene a pranzo? – ANFFAS Sanremo in rete con progetti sul distretto sanremese; la Spes con concerti, incontro con l’autore – convegno sul lavoro –; l' ISAH con lo spettacolo ISAH Factor – la Scuola Edile di Imperia con l’evento di incontro e autobiografia di giovani disabili e famiglie; la Polisportiva Integrabili a Sanremo con l’Open Day Insieme per lo Sport e non solo…,La Giraffa a Rotelle con il Palio della Giraffa e l’ALFAPP con il Laboratorio di Teatro Sociale.

Leggi anche:  Letterina esilarante di Luciana Littizzetto contro il deputato leghista Di Muro

Il commento di Gianluca Lisa

“Tutto ruota attorno al principio dell’inclusione sociale e del valore sociale della disabilità – spiega il dr. Gianluca Lisa, direttore della struttura Percorsi e Residenzialità Disabili della ASL1 – rispetto al quale tutti i soggetti possono ritrovarsi, per la valorizzazione e messa in comune di tutte le risorse esistenti sul territorio, puntando ad una organizzazione complessiva che tenda al benessere e alla Qualità di vita delle persone con disabilità; tutte le iniziative sono tese a coinvolgere la famiglia ed i caregivers. Il primo passo è l’informazione, il sapere che sia nella ASL che nei Comuni vi sono Strutture dedicate alla presa in carico e soprattutto sapere di poter essere accompagnati nel valutare insieme agli operatori Sanitari e Sociali , quali siano i percorsi di cura migliori e più appropriati”.

La struttura ASL1 dedicata alla Disabilità adulti è collocata presso le sedi Distrettuali ed anche presso la sede ASL di Bussana, con orario al pubblico dalle 9 alle 12, dal lunedi al venerdi. Presso questi punti di primo contatto è possibile ottenere informazioni, consulenza, presa in carico in base all’esigenza del disabile e dei suoi famigliari. Attualmente il servizio ha in carico 407 persone con disabilità nei 3 distretti sanitari della provincia di Imperia.

I pazienti seguiti in regime di semiresidenzialità o residenzialità sono 385. Mentre i disabili seguiti in percorsi ambulatoriali o domiciliari specialistici sono 385.

“L’esperienza di questi ultimi anni relativi alla Giornata Mondiale del Disabile – ha commentato il direttore generale dell’ASL1, Marco Damonte Prioli –ha confermato che una reale e concreta collaborazione fra tutti i soggetti che si occupano di disabilità possa contribuire a superare chiusure e autoreferenzialità, arricchendo l’offerta al cittadino e determinando ricadute positive nell’ottica della centralità della persona. La presentazione, ancora una volta, di un ricco calendario di eventi informativi, formativi, culturali e sportivi dà il segno di come la Giornata Mondiale della Disabilità sia una occasione di sensibilizzazione molto importante che, si carica ancor più di significato grazie alla sinergia tra enti ed associazioni che si sono messi in gioco con iniziative così articolate e di pregio in tutto il territorio provinciale”.