Una raccolta di firme è stata promossa dai frontalieri imperiesi, affinchè venga istituita una nuova corsa del treno “Thello”, alla mattina, in partenza da Genova alle 6.10 e arrivo a Ventimiglia, alle 8.05 circa, in modo da garantire il trasporto dei lavoratori, in Francia o nel Principato di Monaco, anche nel caso di scioperi di Sncf (l’ente del trasporto nazionale transalpino), decongestionando il traffico sugli altri treni regionali, che si recano oltrefrontiera.

A comunicarlo è Davide Fettuccini, per tramite del Comitato utenti pendolari del Ponente.

“Esiste già, in via sperimentale, con soli 3 euro in più sull’abbonamento, di utilizzare il Thello, alla sera, di ritorno dal lavoro. Con una corsa anche al mattino, sarebbero molti i vantaggi per la nostra categoria, ma anche per il traffico ferroviario”.

Innanzitutto, verrebbe garantito un viaggio più breve, in quanto il Thello non ferma nelle stazioni intermedie di Garavan, Menton e Carnoles; inoltre, i viaggiatori non avrebbero più necessità di scendere alla stazione di Ventimiglia, ma potrebbero continuare il loro viaggio in Francia. Chi, invece, deve fermarsi nelle stazioni intermedie, dovrà per forza appoggiarsi ai regionali.

Leggi anche:  Regione approva variante al progetto del porto di Ventimiglia

“Molte persone mi hanno già riferito che di fronte all’istituzione di un treno Thello alla mattina sarebbero disposti a lasciare l’auto – ancora Fettuccini – liberando ulteriormente le strade”. Il Thello, che parte da Genova, potrebbe fermarsi a Marsiglia.