Festival di Sanremo: “Sanremo sold out già da oggi”

Il sindaco Biancheri ha dato il benvenuto a tutto lo staff Rai e ai giornalisti

Si è svolta la prima conferenza ufficiale del 69° Festival di Sanremo. In una sala gremita di giornalisti provenienti da tutto il mondo il sindaco Alberto Biancheri ha dato il benvenuto a tutti i componenti della Rai, lo sponsor Tim e a tutti i giornalisti

“E’ già un Festival da record – ha dichiarato il sindaco – è la prima volta che Sanremo è sold out già dai primi giorni della settimana. Stiamo facendo un grande lavoro con Rai Pubblicità per organizzare tutti gli eventi collaterali, da Piazza Bresca, Piazza Colombo, Piazza Borea d’Olmo e Forte di Santa Tecla. Grandi protagonisti saranno i fiori. Già da stasera il bouquet sfilerà insieme ai 24 artisti sul red carpet. Grande sforzo da parte della sicurezza con un maggior numero di telecamere. Un ringraziamento a tutte le persone che lavorano per il Festival. Un grazie all’Orchestra Sinfonica del Festival e ai “nostri” maestri”

“Per me è il primo Festival da direttore di RAI Uno – ha dichiarato Teresa De Santis – abbiamo un altro record, abbiamo superato la raccolta dello scorso anno che già era altissimo. Ho grande stima di Claudio Baglioni. Non c’è stato nessuno screzio tra di noi  – ha chiarito riferendosi alla questione dell’intervento sui migranti alla precedente conferenza stampa. Uno dei tempi sui quali Claudio Baglioni è stato tirato in ballo è il conflitto di interesse.  Per quanto mi riguarda è molto frequente che siano le filiere amicali a creare i presupposti per ottenere dei risultati. Nel caso di Claudio Baglioni è evidente che abbai dei contatti con l’industria musicale. Sta alla sua coscienza di portare avanti un lavoro corretto. Non penso che un artista del suo livello voglia buttare al vento una carriera per fare dei giochi oscuri”

Leggi anche:  Polizia ferroviaria, bilancio di un'estate in sicurezza su tutta la Liguria

“Mi ritrovo a rimisurarmi di nuovo in una esperienza davvero unica e anche difficile – ha detto Claudio Baglioni – penso a questo Festival come se fossimo dei servitori. Continuo a pensare che questo sia il Festival della Canzone Italia e per me questo è basilare. La canzone italiana ha davvero un budget molto ricco. L’anno scorso era il Festival che doveva portare l’immaginazione e quest’anno è quello dell’armonia. L’Armonia non è un dato di partenza, ma è una conquista. Sarà un Festival molto simile a quello dell’anno scorso. Vorrei che fosse un Festival Popolar-Nazionale. Abbiamo ospiti che hanno un calibro internazionale. La prima sera ci sarà Andrea con  Matteo Bocelli, la seconda ci sarà Riccardo Cocciante. Artisti italiani conosciuti in tutto il mondo”

“Per me è sempre un regalo essere qui – ha detto una emozionata Virginia Raffaele – l’anno scorso ho fatto due ore quest’anno ne dovrò fare 25. Spero di essere all’altezza.”

“Sono contentissimo di essere qui – è intervenuto Claudio Bisio – ho conosciuto due artisti straordinari che ormai sono amici, Claudio e Virginia. Siamo molto tesi. L’anno prossimo faccio 40 anni di carriera però una cosa così non mi era mai capitato. Cercherò di entrare all’Ariston essendo mio stesso e prometto molto garbo”