In vista dello svolgimento della 69ª edizione del Festival di Sanremo in programma dal 5 al 9 febbraio 2019, oggi pomeriggio si è tenuta, presso la Prefettura di Imperia, una riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica.

Vertice sicurezza per il festival di Sanremo

All’incontro, presieduto dal Prefetto di Imperia, hanno preso parte, oltre ai vertici provinciali delle Forze di Polizia, il Comandante Provinciale dei Vigili del Fuoco, l’Assessore ai Lavori Pubblici – Viabilità – Edilizia privata – Urbanistica del Comune di Sanremo, unitamente al Comandante della Polizia Municipale, il Dirigente del Servizio 118, nonché i titolari del Teatro Ariston ed i dirigenti della RAI impegnati nell’organizzazione, sotto i diversi profili, della manifestazione canora e degli eventi collaterali.

Nella circostanza, sono stati approfonditi gli aspetti della programmazione ritenuti maggiormente rilevanti in relazione all’esigenza di garantire la sicurezza dei cittadini e di coloro che parteciperanno all’evento, impartendo le opportune direttive di carattere generale, tenuto conto della prevedibile significativa presenza di persone non solo nei pressi degli accessi alle diverse “locations” ove si svolgeranno gli spettacoli curati e tramessi dalla RAI, ma, in generale, nel centro cittadino di Sanremo, atteso il richiamo turistico che il Festival della Canzone da sempre rappresenta. Il dispositivo di controllo del territorio nel suo complesso, nonché delle aree e dei siti particolarmente interessati dagli spettacoli di intrattenimento, sarà regolato tenendo conto della positiva esperienza maturata in occasione delle più recenti edizioni del Festival, con specifico approfondimento delle eventuali nuove esigenze di safety e di security che la programmazione di quest’anno richiede.

Leggi anche:  Il cameriere-scrittore sanremese Gianluca Pisani esordisce con il libro Sfumature

A seguire, un apposito Tavolo tecnico, cui partecipano le Forze di Polizia, la RAI e gli altri Enti ed organismi interessati, svilupperà gli approfondimenti sul piano tecnico-operativo e l’adozione di dettagliate misure di sicurezza. Parimenti, le verifiche tecniche sull’idoneità delle strutture utilizzate, a tutela degli artisti e degli spettatori, saranno esaminate in una prossima riunione della Commissione Provinciale di Vigilanza sui Pubblici Spettacoli.