A Milano per promuovere il territorio e le sue straordinarie eccellenze

Diano Marina e Aromatica rinnovano la loro presenza a Golosaria Milano, la manifestazione per consumatori e B2B dedicata alle eccellenze enogastronomiche italiane. L’obiettivo è la promozione del territorio, delle sue straordinarie eccellenze e della prossima edizione della grande manifestazione dedicata ai profumi e ai sapori della Riviera ligure.

Ideata dal giornalista Paolo Massobrio, Golosaria Milano giunge quest’anno alla quattordicesima edizione e si svolge dal 26 al 28 ottobre a FieraMilanoCity. Vuole rappresentare l’espressione più variegata del gusto italiano attraverso nuove concezioni espositive, aree eventi emozionali, opportunità relazionali di business e di confronto. Il tema di quest’anno è Il Cibo che ci cambia.

Aromatica, profumi e sapori della Riviera Ligure, è la grande rassegna dedicata a basilico, erbe aromatiche, prodotti tipici ed eccellenze dell’agroalimentare e dell’enogastronomia, che si svolgerà a Diano Marina da giovedì 30 aprile a domenica 3 maggio 2020. L’accogliente centro pedonale di Diano Marina ospiterà stand dei produttori, show cooking, laboratori, dimostrazioni di pesto al mortaio, un’area dedicata allo street food di qualità, cene a tema, conferenze, presentazione di libri e altro ancora, con ospiti illustri e un programma ricco di iniziative collaterali che coinvolge anche gli altri Comuni del Golfo dianese e le attività commerciali.

A Golosaria, Diano Marina e Aromatica saranno accompagnati dall’Enoteca Regionale della Liguria, Ente che ha il compito di valorizzare e promuovere i vini regionali e i prodotti agricoli e agro-alimentari tipici e di qualità. I sommelier proporranno assaggi dei sempre più richiesti vini liguri.

Presenti produttori locali del Golfo Dianese

Si alterneranno nello stand di Diano Marina e Aromatica anche produttori del Golfo Dianese, amici e sostenitori della manifestazione di primavera: l’Azienda agricola Ramella, la cui famiglia coltiva basilico da circa 50 anni, in serra e a pieno campo e produce basilico fresco reciso a mazzi, oltre che preparati e semilavorati base per la trasformazione; l’Azienda agricola Il Colle degli Ulivi, che oltre all’olio EVO di Taggiasca, salse, conserve e derivati sott’olio, produce ortaggi tipicamente regionali, quali basilico, carciofi, zucchine trombette e pomodori cuore di bue; l’Azienda agricola biologica RaveraBio, che coltiva prodotti orticoli e vivaistici da generazioni con metodi di coltivazione biologica ed eco sostenibile, impiegando esclusivamente materiali riciclati, riciclabili e biodegradabili al 100%, che gli hanno consentito di ottenere le più prestigiose certificazioni internazionali.

Leggi anche:  "Iva Zanicchi al Festival di Sanremo? Dovrà passare sul mio cadavere". La denuncia della cantante

Lo spazio di Diano Marina e di Aromatica verrà impreziosito anche dalla presenza di Giuseppe Ricchebuono, chef stellato del Ristorante Vescovado di Noli (SV). I piatti di Giuseppe Ricchebuono sono un grande tributo alla sua terra e al suo mare. La sua cucina è fatta di materie prime semplici e genuine che, trattate con attenzione maniacale e incredibile creatività, si trasformano in veri e propri capolavori culinari. Le proposte coniugano la terra e il mare in maniera innovativa e sorprendente. Ogni singolo ingrediente rappresenta l’eccellenza ligure, oggetto di una continua ricerca, offerta dalla natura e valorizzata dalle abili mani dell’uomo. Durante lo show cooking in programma domenica, Chef Giuseppe Ricchebuono presenterà il piatto “Le aromatiche tra mare e orti”: zuppetta di cuore di bue, baccalà in confit di olio extravergine, erbe aromatiche, olive taggiasche e fiori.